a cura di Cristina Acidini mostra ideata da Xiuzhong Zhang, dal 5 al 28 luglio presso Palazzo Medici Riccardi, Firenze

 

Il volume dal titolo Han Yuchen. Il regno della purezza racconta e documenta l’esposizione dell’opera pittorica del cinese Yuchen in programma dal 5 al 28 luglio presso Palazzo Medici Riccardi, Firenze. Il catalogo, a cura della storica dell’arte Cristina Acidini, nasce da un’idea di Xiuzhong Zhang, Presidente della Zhong Art International e personaggio votato a mantenere vivo il dialogo interculturale tra Italia e Cina. La mostra espone al pubblico solo una piccola parte sia dell’opera sia della molteplicità di tecniche e stili adottati da Han Yuchen lungo la sua consolidata esperienza artistica, che prese avvio fin dal lontano 1987, quando l’artista si formò presso l’Accademia Centrale delle Arti di Pechino. La selezione dell’opera di Yuchen presso Palazzo Medici Riccardi (e in quella Firenze che l’artista ha indicato come sede prediletta dove presentarsi al pubblico, in virtù della sua rinomata ascendenza storico-artistica) consiste in tele eseguite mediante pittura a olio e incentrate su un unico soggetto, un unico inquadramento spaziale: la regione autonoma del Xizang, cioè “Zang occidentale”, ovvero il cosiddetto Tetto del mondo, il Tibet. Tale regione, che sempre attrasse l’occhio di Yuchen